UFFICIO DIGITALE

UFFICIO DIGITALE

Bando Voucher Digitalizzazione PMI Piemonte

Ti supportiamo nella presentazione della domanda e nella realizzazione del miglior progetto

Fino a 10mila euro a copertura del 50% dell’investimento.

Il 24 ottobre 2017 è stato pubblicato da parte del Ministero dello Sviluppo Economico il regolamento del bando che stabilisce un intervento di 100 Milioni di euro a favore della digitalizzazione dei processi aziendali, così come previsto nel decreto detto Destinazione Italia (DL 145-2013).

Le domande potranno essere presentate dalle imprese a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018. Già dal 15 gennaio 2018 sarà possibile accedere alla procedura informatica e compilare la domanda.

A chiusura dello sportello, saranno considerate tutte le imprese ammissibili che abbiano presentato la domanda nei termini, indipendentemente dall’ordine di arrivo delle richieste.

Vorresti partecipare al Bando per digitalizzare la tua azienda?

Soluzioni EDP ti può aiutare:

- Sia nella compilazione della domanda

- Sia nella pianificazione e realizzazione del progetto di digitalizzazione da presentare e realizzare nella tua azienda

Richiedi subito una consulenza gratuita. Contattaci

Le agevolazioni vengono concesse secondo un rigido “timing” negli acquisti:

  • la data del primo titolo di spesa deve essere successivo rispetto alla prenotazione del voucher

  • l’investimento complessivo deve essere ultimato non oltre sei mesi dalla data di pubblicazione del provvedimento cumulativo di prenotazione del voucher da parte del ministero

  • I pagamenti dovranno essere tracciabili e gestiti attraverso un conto corrente dedicato: ciascun acquisto dovrà essere saldato singolarmente con indicazione nella causale «bene acquistato ai sensi del decreto Mise 23 settembre 2014».

Come puoi accedere a questa enorme opportunità?

Soluzioni EDP può progettare e realizzare per le vostre aziende le migliori soluzioni informatiche per digitalizzare i processi e efficentare il lavoro. I nostri professionisti sono costantemente informati sulle novità del bando, possono quindi tenerti sempre aggiornato su questa opportunità e possono supportarti in tutto il percorso, accompagnandoti con successo dalla progettazione fino alla realizzazione!

Di seguito troverai le informazioni generali su bando Voucher Digitalizzazione e in fondo alla pagina la soluzione  per restare sempre informato... e stare un passo avanti alla concorrenza.

FINALITA'

Come già indicato, le finalità del bando sono favorire la digitalizzazione dei processi aziendali e l'ammodernamento tecnologico delle micro, piccole e medie imprese. L’intervento è finalizzato a sostenere tramite Voucher del valore massimo di 10.000 euro, l’acquisto di software, hardware o servizi che consentano:

  • miglioramento dell’efficienza aziendale,
  • modernizzazione del lavoro tramite uso di strumenti tecnologici e forme di flessibilità (es.: telelavoro),
  • sviluppo di soluzioni di e-Commerce,
  • connettività a banda larga e ultralarga,
  • collegamento Internet con tecnologia satellitare, decoder e parabole nelle aree in condizioni geomorfologiche che non consentono l’accesso a reti terrestri,
  • formazione qualificata del personale nel campo ICT.

BENEFICIARI

“La mia azienda ha diritto a richiedere il Voucher?”

È possibile presentare domanda per ottenere il proprio contributo se si è in possesso dei seguenti requisiti:

1. Qualificarsi come micro, piccola o media impresa*; le microimprese, le piccole o medie imprese vengono definite in funzione del loro organico e del loro fatturato ovvero del loro bilancio totale annuale.

2. Non rientrare nei settori esclusi dall’articolo 1 del Regolamento UE 1407/2013: pesca e acquacoltura, agricoltura, trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, esportazione;

3. Avere sede in Italia ed essere iscritte al Registro delle Imprese;

4. Non essere in stato di procedura concorsuale, fallimento, liquidazione anche volontaria, amministrazione controllata, concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente;

5.Non aver ricevuto altri contributi pubblici per le spese oggetto della concessione dei Voucher;

6. Non aver ricevuto aiuti sui quali pende un ordine di recupero.

*Una media impresa è definita come un’impresa il cui organico sia inferiore a 250 persone e il cui fatturato non superi 50 milioni di euro o il cui totale di bilancio annuale non sia superiore a 43 milioni di euro.

*Una piccola impresa è definita come un'impresa il cui organico sia inferiore a 50 persone e il cui fatturato o il totale del bilancio annuale non superi 10 milioni di euro.

*Una microimpresa è definita come un'impresa il cui organico sia inferiore a 10 persone e il cui fatturato o il totale di bilancio annuale non superi 2 milioni di euro;

ATTIVITA' E BENI AMMISSIBILI

“Quali beni e servizi rientrano tra quelli ammissibili a finanziamento?”

Rientrano nelle spese ammissibili:

  • L’acquisto di hardware, software e servizi di consulenza specialistica strettamente finalizzati alla digitalizzazione dei processi aziendali
  • L’acquisto di hardware, software e servizi di consulenza specialistica strettamente finalizzati alla modernizzazione dell'organizzazione del lavoro, con particolare riferimento all'utilizzo di strumenti tecnologici e all’introduzione di forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro
  • Le spese per l’acquisto di hardware, software, inclusi software specifici per la gestione delle transazioni on-line e per i sistemi di sicurezza della connessione di rete, e servizi di consulenza specialistica strettamente finalizzati allo sviluppo di soluzioni di e-commerce
  • Le spese di attivazione del servizio sostenute una tantum, con esclusivo riferimento ai costi di realizzazione delle opere infrastrutturali e tecniche, quali lavori di fornitura, posa, attestazione, collaudo dei cavi, e ai costi di dotazione e installazione degli apparati necessari alla connettività a banda larga e ultra-larga.
  • Le spese relative all’acquisto e all'attivazione di decoder e parabole per il collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare.
  • Le spese per la partecipazione a corsi e per l’acquisizione di servizi di formazione qualificata nel campo ICT, del personale delle suddette piccole e medie imprese.

COME FUNZIONA

Modalità di presentazione della domanda

"Come faccio a presentare la richiesta di finanziamento?"

Documenti necessari

  • Le imprese per poter presentare la domanda devono avere obbligatoriamente una PEC valida e funzionante e la firma digitale del rappresentante o del delegato.
Presentazione della domanda

  • Le imprese per accedere ai fondi messi a disposizione con il Voucher, devono presentare la domanda esclusivamente per via telematica, seguendo la procedura stabilita e descritta sul sito Internet del Ministero dello Sviluppo Economico (www.mise.gov.it).
Tempistica

  • Le domande potranno essere presentate dalle imprese a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018. Già dal 15 gennaio 2018 sarà possibile accedere alla procedura informatica e compilare la domanda.
Erogazione del contributo

  • L'importo del voucher viene erogato direttamente dal Ministero in un'unica soluzione, in base alla somma richiesta dall'impresa in sede di presentazione dell'istanza e concessa e approvata.

Come sono ripartiti i finanziamenti

La somma di 67.456.321 euro, a valere sulle risorse FSC 2014-2020, sbloccata dal CIPE è diretta al finanziamento dei voucher per la digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese localizzate nella macroarea territoriale del Centro-Nord. Delle risorse stanziate, 47.456.321 euro sono destinati all'annualità 2017 e 10 milioni di euro sono riservati per ciascuno degli anni 2018 e 2019.

Queste risorse, così come i 32.543.679 euro del PON per il Mezzogiorno, sono ripartite in misura proporzionale al numero delle imprese registrate presso le Camere di commercio operanti nelle singole Regioni.

In particolare, le risorse FSC 2014-2020 assegnate al Centro-Nord sono così distribuite:

Piemonte: 7.728.051,34 euro;

Non si tratta però di un «clic day» perché tutte le domande presentate dalle imprese nei termini stabiliti saranno considerate ai fini del finanziamento: le risorse in prima battuta saranno vincolate alla ripartizione regionale e in caso di eccedenze “dirottate” sulle regioni - e quindi sulle imprese - della stessa macroarea.


Richiedi informazioni


Sei interessato a questo prodotto? Compila il seguente form:



  • INFORMAZIONE SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
    In adempimento alle disposizioni del D.Lgs. 196/2003, Vi informiamo che i dati da Voi forniti verranno inseriti nella banca dati di Soluzioni EDP ed utilizzati unicamente per le finalità istituzionali della nostra società. Potrete esercitare in qualsiasi momento i diritti di cui all'art.13 della suddetta legge contattandoci all'indirizzo info@soluzioniedp.it

  • INVIA




Soluzioni EDP® s.r.l. P.IVA IT 01363730027 Vercelli Italy ( Dati societariPrivacy Policy ) ©1982-2017 all rights reserved
®Tutti i marchi citati sono registrati dai legittimi proprietari

La pubblicazione o duplicazione anche parziale non autorizzata dei materiali contenuti in questo sito verrà perseguita a norma di legge

credits